Inizi alimentazione 2

Nessun commento Share:

carne,-verdura-184091Quando mi sono affacciato al mondo dell’alimentazione, ho sempre avuto un occhio privilegiato per le diete low carb. Un po’ per gusto ed un po’ perchè, sia visivamente che mentalmente, in quei regimi alimentari mi sono trovato sempre meglio. Nei periodi di cutting estremo, mi sono dato a ckd (cyclical keto diet)  molto ristrette, anche a 1800kcal, senza avere vistosi cali di prestazione, se non per la normale perdita di peso. Le migliori analisi del sangue le ho conseguite in quel periodo e in ckd ci sono stato per quasi un anno. Mi sono sperimentato anche in altro: carbo cycling, antobolica, zona, metabolica, mediterranea,ecc…… Beh dopo tanto girare e sperimentare, i regimi low carb sono quelli che mi danno maggiore soddisfazione e il perchè lo spiegherò meglio, nel prossimo articolo. Come scritto nel primo articolo, ho inziato l’antobolica in fase clean bulk. Sono un powerlifter che me ne faccio della clean bulk? Bene, tra le opzioni che offre Antonio Rubbino (l’Antobolica è una sua creazione e potete visitare il suo sito http://www.antobolica.it/), la clean bulk è quella che soddisfa le mie esigenze e sposa le mie idee/convinzioni, cioè trovo la giusta combinazione tra protidi, glucidi e lipidi. Protidi 3,2 x lbm; glucidi 2,2x lbm; lipidi 1,5 per peso totale. Superare i 180gr di chos giornalieri, per me vuol dire molta ritenzione idrica e pesantezza mentale…che vi devo dire, il mio cervello non è avido di zucchero, come neanche il mio corpo o il mio apparato gastroenterico che li soffre parecchio. Quindi per me questa è una quota alta di carboidrati, ma 3 volte a settimane faccio boxing, quindi consumo abbastanza glicogeno a differenza di quando mi alleno coi pesi che ai fini energetici, lo sporco lavoro se l’accolla il creatinfosfato. Come fonte di carboidrati,verdure a foglia verde free, evito le farine raffinate, se posso limito il glutine e mi mantengo su un indice glicemico medio-basso, tranne che nei free meals. Per le proteine, tranne il latte, non mi pongo nessun problema e prediligo le carni rosse alle bianche, per sfruttare un pò di grassi saturi. Pesce senza distinzione, anzi meglio se grasso. Per quanto riguarda i grassi, mi rifaccio ai consigli di Antonio, nel modo più preciso possibile. Questo è un schema di una mia giornata: Colazione: proteine + grassi Spuntino: proteine più grassi Pranzo: proteine + grassi + verdure a foglia verde Spuntino pre work out: carboidrati + proteine Post work out: proteine Cena: Proteine + carboidrati + pochi grassi Per l’integrazione ne parlerò a parte, ma anticipo che do’ molta importanza ai micronutrienti. Questo schema lo segue anche Giorgia, la mia ragazza, anche se su di lei ho apportato qualche modifica, per avere un responso empirico anche su di lei. A presto aggiornamenti… Roberto Calandra

Previous Article

Carboidrati: questi sconosciuti…

Next Article

Workout – Session 5

Ti potrebbero interessare

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: