La zucca e le sue proprietà benefiche

Nessun commento Share:

Cattura

 

La zucca e le sue proprietà benefiche

La zucca è un alimento a basso contenuto calorico, il suo apporto è pari a 17 calorie ogni 100 grammi di polpa. Tra le componenti principali spicca la presenza del betacarotene e delle vitamine A, B ed E. E’ ricca anche di minerali come calcio, sodio, potassio, fosforo, rame, magnesio, ferro, selenio, manganese e zinco. In ultimo troviamo una discreta quantità di fibre e una vasta gamma di aminoacidi tra cui arginina, tirosina, triptofano, acido aspartico e acido glutammico.

Dal sapore dolce e gustoso quest’ortaggio, al contrario di quanto si possa pensare, è un alimento amico delle diete povere di calorie ed adatto persino ai diabetici per la scarsità in termini glucidici (circa 1g ogni 100g di prodotto). Inoltre la zucca trova ampio uso anche in ambito erboristico, cosmetico e fitoterapico, proprio per le numerose proprietà benefiche.

Tornando alle nostre cucine, la polpa di zucca può essere impiegata per gli usi più disparati, come la bollitura, la cottura al vapore, cucinata in padella, cotta al forno, utilizzata per preparare minestre e minestroni, utilizzata nella preparazione di torte e dolci vari, ottime anche le polpette di zuccaetc etc.

VALORI NUTRIZIONALI (PER 100g DI PRODOTTO):

CARBOIDRATI: 6.5g (DI CUI ZUCCHERI 1.36g)

PROTEINE: 1g

GRASSI: 0.1g

ACQUA: 91.6g

Il betacarotene presente nella zucca aiuta a contrastare i radicali liberi, sostanze altamente pericolose per il nostro organismo, inoltre, grazie alle sue proprietà antiossidanti rappresenta un ottimo alleato per rallentare l’invecchiamento delle nostre cellule.

 

Oltre la polpa, particolare attenzione per le proprietà benefiche, meritano i semi di zucca. Queste proprietà benefiche si ricollegano principalmente alla cucurbitina, un principio attivo che svolge un attività preventiva nei confronti dell’apparato urinario sia maschile che femminile ed, in particolare sembra avere un ruolo attivo nel contrastare i disturbi alla prostata.

 

I semi di zucca possono essere consumati in vari modi, cotti al forno (anche se non è consigliabile dato che perdono la maggior parte delle proprietà evidenziate prima), lasciati seccare per qualche giorno e consumati crudi una volta sbucciati, tostati. Dall’uso dei semi di zucca possono trarre beneficio anche le donne in quanto utili nella prevenzione della cistite.


A cura di Vincenzo Chemi

 

Previous Article

Allenamento del 02/03/2015

Next Article

Superare le selezioni per le forze speciali in 6 mesi

Ti potrebbero interessare

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: