Le uova, falsi miti da sfatare

Nessun commento Share:

LE UOVA, FALSI MITI DA SFATARE.     

Le uova sono tra gli alimenti più penalizzati dalle convinzioni scaturenti da credenze popolari che non hanno alcun riscontro scientifico e che spesso demonizzano un alimento in realtà ottimo, sotto tutti i punti di vista.

Partiamo intanto con l’analizzare i nutrienti in esse contenuti.

L’ALBUME è composto per circa l’86% d’acqua, per circa l’11% da proteine e per meno dell’1% da grassi.

Il TUORLO invece è composto per il 50% d’acqua, il 16% da proteine ed il 32% da grassi (per lo più acidi grassi insaturi e, in misura minore, acidi grassi saturi).

Ovviamente parliamo di uova di gallina.

L’uovo ha un alto valore nutritivo, un alto potere saziante e viene digerito in tempi diversi a seconda del tipo di cottura (ad esempio alla coque impiega meno di 2 ore, mentre sodo impiega circa 3 ore).

E’ un alimento ricco di proteine ad alto valore biologico, ricco di ferro, di vitamine (B12, Vitamina A, Vitamina D), fosforo e calcio.

Molte credenze (spesso sostenute anche da dottori) penalizzano l’uovo attribuendogli un eccessivo contenuto di colesterolo. Questo, in parte, è vero, ma occorre ricordare che la maggior parte del colesterolo presente nel nostro organismo è prodotto a livello endogeno, e di certo quello assunto con le uova non creerà nessun problema in tal senso, almenochè non se ne faccia un abuso (ma questo è un altro discorso).

Le uova vanno consumate SEMPRE e SOLO COTTE. La cottura, infatti, elimina il rischio di possibili tossinfezioni di origine alimentare ed inibisce l’avidina, una sostanza che impedisce l’assimilazione della biotina, importante vitamina presente nell’albume.

Ovviamente è da sconsigliare la frittura ma comunque cucinate sempre le vostre uova. Ottimo alimento a colazione, pranzo, cena ed, eventualmente anche come spuntino, alla coque, in camicia, sode, strapazzate, ad occhio di bue. Possiamo anche impiegarle, assieme ad altri ingredienti, per fare dei pan cake proteici con farina d’avena da guarnire con succo d’acero, miele o marmellata biologica, oppure utilizzarle, sempre assieme ad altri ingredienti, nella preparazione di uno sformato. Controlla l’apposita sezione per vedere qualche ricetta a base di uova o albumi.

 

A cura di Vincenzo Chemi

Previous Article

Allenamento del 17/03/2015

Next Article

Allenamento del 09 e del 11/03/2015

Ti potrebbero interessare

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: